A SALVATORE PIRISI

 

Ricopri ogni sera

la brace dell’anima

con la cenere del giorno che muore.

Mai lascerai

che "l’io voglio" di un tempo mai stanco

inghiotta il tepore di un fresco risveglio.

Non vivi in terreni cintati :

le mura non si innalzano

nei luoghi che conoscono i sismi dell’anima.

Hai nelle mani

…mille arcobaleni

vicoli antichi

angoli di cielo

pianti di pietra

albe di speranze.

La nera signora

inutilmente affilerà la falce

e il suo testardo sostare sulla soglia

sarà una resa.

Nel cuore di una terra che non ride

hai conquistato l’immortalità.

Dipinto di Salvatore Pirisi