Ad Andrea Parodi

 

 

Adesso che sei altro

nasce, chiara, una stella

pi vicina alla terra

dono della tua voce

regalata a quel Dio che tutti accoglie.

Ed ancora il tuo canto accarezza il presente.

Lo imbeve di stupore.

Lo profuma di terra.

Lo cosparge di nuvole e di mare.

Leggre , le tue note,

attraversano il cielo

ripercorrendo strade

bianche di luna

colme di speranza.

Oggi scorgo

- nel ventre del tuo canto -

le ali del tuo volo.

C tanta luce intorno.

C pace.

C il sapore

del respiro del cuore.

C quella tenerezza

che, in terra, con le note, hai raccontato.

 

Rosalba Satta

Budoni 16 aprile 2007