Roma 1 dicembre 1997

 

 

Carissimi alunni ed Insegnanti,

stata una gioia per me leggere gli acrostici.

I versi poetici hanno suscitato in me emozioni dai colori del vostro mare, limpide o arrabbiate come il vostro cielo, calde come la vostra terra e radiose come le vostre nuove.

Stupita ho ascoltato il respiro poetico di Rosalba.

Grazie, con affetto un abbraccio caloroso

MARIANNA SCALFARO